Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 25 Novembre 2017
Italiano English
Cerreto

Il campanone torna finalmente a suonare


Umbria Online Cerreto di Spoleto (Pg). C’è molto entusiasmo a Cerreto per l’ultimazione dei lavori di ristrutturazione della Torre Civica simbolo orgoglioso del piccolo centro della Valnerina.
La Torre Civica è situata in posizione dominante nella parte più alta del paese, ha una altezza di circa 21 metri ed è uno degli elementi architettonici meglio conservati del sistema difensivo medioevale di Cerreto di Spoleto.
E’ realizzata con murature in pietra ed è possibile accedere fino alla quota di imposta del vano di ubicazione delle campane tramite scalette in ferro che collegano i vari solai. La campana grande, come risulta dalle iscrizioni, fu fusa nel 1452. L’iscrizione gotica in bassorilievo rappresenta due figure di Nostro Signore e due della Madonna con Bambino, l’Arme del Municipio e un’altra alquanto erosa che forse raffigura San Ponziano co - protettore di Cerreto.
Oltre la campana grande c’è una campana più piccola del 1600.
Sotto la porticella d’ingresso alla Torre vi è un piccolo vano fatto costruire dal Municipio nel 1617 per riparare dalla pioggia coloro che suonavano le campane, mediante grosse funi, per allontanare i temporali.
Le scosse sismiche del 1979, del settembre 1997 e successive, avevano alterato notevolmente l’assetto statico della Torre al punto da compromettere l’utilizzo delle campane.
Ora finalmente torneranno a suonare quasi ad esorcizzare la paura di quei tristi giorni.

All'inizio


Iniziative nel comune di Cerreto di Spoleto