Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Lunedì 21 Aprile 2014
Italiano English

Nocera

Storia della città


Umbria Online Nocera Umbra (Pg). La presenza umana nel territorio nocerino è registrata fin dal paleolitico inferiore. Le varie civiltà succedutesi nei secoli, la neolitica, del ferro, la subappenninica e la italica hanno lasciato tracce significative di insediamenti. Nocera Umbra deriva da “Nuova Costruzione” ed è stata fondata dagli Umbri nel VI secolo a.C. Nel secolo IV a.C. i Romani l’hanno conquistata e resa importante “statio” sulla strada consolare Flaminia e come “Municipium” dove si commerciavano “recipienti di legno” (Strabone, V, 2).

Non sussistono più dubbi sull’ubicazione della città romana, (non coincidente con la città medievale), che alla luce dei reperti rinvenuti si ipotizza essere collocata ai piedi dell’attuale colle e lungo le vallate del Topino verso Sud e del Caldognola verso Nord. Solo dopo le prime invasioni barbariche, ad opera dei Visigoti (410 d.C.), la popolazione fu costretta per difesa ad arroccarsi sul colle. Determinante per la storia, la cultura ed il territorio di Nocera Umbra furono la popolazione dei Longobardi provenienti direttamente dall’antica Pannonia (Ungheria) che si insediarono in modo consistente e stabile dal 571 d.C. dando origine ad una forte Arimannia a difesa del Ducato di Spoleto. Questa presenza durò circa tre secoli con una progressiva ed interessante integrazione degli originari guerrieri con la popolazione autoctona.

Una delle più significative testimonianze di questa dominazione è data dalla ricchissima necropoli rinvenuta in località Portone che comprendeva 165 tombe ricche di corredi militari, gioielli ed oggetti d’uso quotidiano. Nel IX secolo d.C. costituita Contea, è divenuta importante Roccaforte chiamata “Arx fortissima” (Rocca imprendibile) ed ha costellato il proprio territorio di rocche, torri, e difese strategiche e nevralgiche a salvaguardia del territorio che si estendeva fino alle porte di Fabriano.

Dopo la metà del secolo XII Nocera si eresse a libero Comune anche per fattiva collaborazione del Vescovo Anselmo, ma le pressioni dei forti Comuni limitrofi la obbligò a sottomettersi a Perugia nel 1202. Le lotte tra la guelfa Perugia e la ghibellina Foligno portarono alla distruzione della città nel 1248 ad opera di Federico II. Da questo drammatico evento e fino alla seconda metà del 400 Nocera conobbe il periodo più buio della sua storia segnato da gravi fatti di sangue, devastazioni e danni pesantissimi al patrimonio artistico e civile. Solamente con l’avvento dell’amministrazione dello Stato Pontificio
Nocera tornò a conoscere un periodo di relativa tranquillità.

La città medievale si accrebbe e vennero costruite nuove mura. Furono realizzati lavori di utilità pubblica, edificati e restaurati palazzi nobili e da allora il centro storico assunse l’attuale conformazione. Si diffusero la piccola proprietà e la mezzadria e a partire dal Cinquecento iniziò lo sfruttamento delle principali risorse naturali del nostro territorio, l’acqua e l’ambiente.

All'inizio

COMUNI DELL'UMBRIA 
Acquasparta
Allerona
Alviano
Amelia
Arrone
Assisi
Attigliano
Avigliano Umbro
Baschi
Bastia Umbra
Bettona
Bevagna
Calvi dell'Umbria
Campello sul Clitunno
Cannara
Cascia
Castel Giorgio
Castel Ritaldi
Castel Viscardo
Castiglione del Lago
Cerreto di Spoleto
Citerna
Citta della Pieve
Citta di Castello
Collazzone
Corciano
Costacciaro
Deruta
Fabro
Ferentillo
Ficulle
Foligno
Fossato di Vico
Fratta Todina
Giano dell'Umbria
Giove
Gualdo Cattaneo
Gualdo Tadino
Guardea
Gubbio
Lisciano Niccone
Lugnano in Teverina
Magione
Marsciano
Massa Martana
Monte Castello di Vibio
Monte Santa Maria Tiberina
Montecastrilli
Montecchio
Montefalco
Montefranco
Montegabbione
Monteleone di Spoleto
Monteleone d'Orvieto
Montone
Narni
Nocera Umbra
Norcia
Orvieto
Otricoli
Paciano
Panicale
Parrano
Passignano sul Trasimeno
Penna in Teverina
PERUGIA
Piegaro
Pietralunga
Poggiodomo
Polino
Porano
Preci
San Gemini
San Giustino
San Venanzo
Sant Anatolia di Narco
Scheggia e Pascelupo
Scheggino
Sellano
Sigillo
Spello
Spoleto
Stroncone
TERNI
Todi
Torgiano
Trevi
Tuoro sul Trasimeno
Umbertide
Valfabbrica
Vallo di Nera
Valtopina


Iniziative nel comune di Nocera Umbra
Nessuna iniziativa segnalata - i soggetti interessati a far conoscere le iniziative che avranno luogo nell'ambito del territorio comunale sono invitati a darne comunicazione con congruo anticipo utilizzando l'email redazione@umbriaonline.com


News regionali per categoria

MUSICA
MOSTRE
CORSI
CONCORSI & PREMI
FOLKLORE
EVENTI
DANZA & BALLETTO
INCONTRI & CONFERENZE
CONVEGNI
RAGAZZI
RASSEGNE Prodotti Tipici
TEATRO
APPUNTAMENTI SPORTIVI
SVAGO & TEMPO LIBERO
LOCALI TRENDY
DOVE ANDIAMO A CENA
VIVERE LA NOTTE
CURIOSITA'
VIDEO
UMBRIA IN LIBRERIA



Nocera Umbra


FOLIGNATE AREA 

Provincia: Perugia
Comprensorio: Folignate ()
comprensorio Folignate

INFORMAZIONI 

DATI
Provincia: Perugia
Comprensorio: Foligno
Altitudine: 548 m s.l.m.
Superficie: 153 kmq
Residenti: 6104 (01.01.07; Istat)
Nome abitanti: Nocerini
CAP 06025
Prefisso: 0742

Frazioni: Bagnara, Boschetto, Casaluna, Case Basse, Collerano, Colle, Colle Croce, Colle delle Forche, Cornello, Gaifana, Isola, Lanciano, Maccantone, Basso, Mascionchie, Molina, Molinaccio, Montecchio, Mosciano, Nocera Scalo, Pertana, Ponte Parrano, Salmareggia, Schiagni, Sorifa, Stravignano, Bagni di Nocera, Villa di Postignano, Villa S. Lucia

Comune di Nocera Umbra
Via S. Rinaldo Tel. 0742834011 Fax 0742812133

Personaggi Illustri: Nicolò Olivieri (matematico, XIII sec.); Gaspare Ranieri (poeta, XVI sec.); Fulvio Sbaretti (patriota, 1922-1944).