Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Lunedì 23 Ottobre 2017
Italiano English
San

Villa Magherini Graziani, esempio significativo di architettura di inizio ‘600


San Giustino (Pg). In frazione Celalba sorge Villa Magherini Graziani, esempio significativo di architettura di inizio ‘600, eretta su preesistente fortificazione medievale. Venne fatta costruire da Carlo Graziani di Città di Castello nei primi anni del sec. XVII e sicuramente terminata nel 1616, su disegno degli architetti Cantagallina di Sansepolcro e Bruni di Roma.

Secondo alcuni studiosi la villa sorgerebbe sopra un preesistente fortilizio romano. Nel 1981 la villa, con annessa casa colonica e chiesa gentilizia, è stata acquistata dal Comune di San Giustino che ha restaurato l’intero complesso grazie ai fondi comunali, statali e regionali.

La casa colonica con locali adibiti a foresteria e atti ad ospitare attività socio-culturali è stata la base operativa per la Soprintendenza Archeologica dell’Umbria e delle Università di Perugia e di Alicante (Spagna) per le campagne di scavo della villa di Plinio il Giovane; nella villa verrà allestito il Museo Pliniano (di prossima apertura), secondo moderni criteri scientifico-didattici, il quale ospiterà il reperti archeologici scaturiti dagli scavi di Colle Plinio dove aveva sede la Villa in Tuscis di Plinio il Giovane; inoltre sono disponibili ulteriori spazi per mostre, convegni, incontri istituzionali ed altro.

La villa è circondata da un parco di circa 6 ettari di superficie recentemente recuperato e nella parte frontale si può ammirare un meraviglioso esempio di giardino all’italiana.

All'inizio


Iniziative nel comune di San Giustino