Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Martedì 24 Ottobre 2017
Italiano English
Spoleto

Oltre 2500 anni di storia


Teatro Romano Spoleto è una città di antichissima fondazione: già abitata fin dalla preistoria, il suo nucleo fu fondato dagli Umbri verso il 1000 a. C.

Nel III sec. a. C. passò sotto l‘influenza dei Romani che vi fondarono nel 241 a.C. una colonia chiamata Spoletium. Dopo la Battaglia del Trasimeno, respinse con successo l‘assedio di Annibale e fu poi una fedele alleata di Roma nelle guerre Puniche. Già 100 anni prima di Cristo, Spoleto fu definita una città splendida e essa seguì l‘Impero Romano anche nel suo decadimento.

Nel 576, Faroaldo I la scelse come sede del Ducato di Spoleto longobardo che, nel 774 divenne feudo dei Franchi. Allo smembramento dell‘impero carolingio, il Duca Guido III e suo figlio Lamberto furono incoronati imperatore (890 e 892) del Sacro Romano Impero dal Papa. Contesa tra Impero e Chiesa, fu distrutta da Federico I Barbarossa nel 1155, ma nel 1240 passò definitivamente sotto la Chiesa, fatto che non impedì comunque la sua costituzione in libero comune.

Ponte delle Torri La città si ingrandì e fu necessaria la costruzione di una nuova cinta muraria (1296) che la cinge tutt‘oggi. Durante l‘esilio dei Papi ad Avignone, il Cardinale Egidio Albornoz fece costruire nel 1359-70 la maestosa Rocca Albornoz che divenne sede dei governatori papali, tra gli altri anche per un certo periodo Lucrezia Borgia (1499).

Nei secoli XVII e XVIII, le famiglie gentilizie locali rinnovarono sia i loro palazzi sia gli edifici religiosi, spesso con l‘apporto di architetti ed artisti romani, soprattutto negli interni. Durante l‘occupazione francese fu sede del Dipartimento del Trasimeno, con la restaurazione divenne sede di delegazione pontificia, ma con l‘Unità d‘Italia perse il suo ruolo dominante a favore di Perugia che le venne preferita come capoluogo della Regione dell‘Umbria.

Nel recente passato si era ipotizzato la creazione di una terza provincia con Spoleto come capoluogo, per la quale si candidò però anche Foligno e così le cose rimasero immutate.

Spoleto comunque, oltre alle testimonianze architettoniche che spaziano in un periodo di oltre 2500 anni, è famosa a livello internazionale per quel grande evento culturale, ideato e iniziato nel 1957 da Giancarlo Menotti (nato nel 1911), il Festival dei Due Mondi, che si svolge annualmente dalla fine di giugno all‘inizio di luglio. Si susseguono gli allestimenti di balletti, concerti, opere liriche e teatrali, mostre di scultura e pittura da parte di artisti di tutto il mondo e con una affluenza di pubblico altrettanto internazionale.

Ci sono altresì la Settimana di Studi sull‘Alto Medioevo, organizzati dall‘Università di Perugia (in aprile), i Concerti d‘organo nelle chiese (aprile-giugno), la Stagione del Teatro Lirico Sperimentale (fine agosto - inizio ottobre), il Concorso Internazionale „Orpheus“(agosto – settembre) e il Premio internazionale Opera Prima „V. Rippo“ (settembre) a testimoniare la vivacità e l‘importanza culturale di questa città.

All'inizio


Iniziative nel comune di Spoleto