Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Domenica 22 Ottobre 2017
Italiano English
Magione

Visita del Centro Storico e dintorni


Magione

Panorama Sul crinale in cima al paese si erge la maestosa Torre dei Lombardi (o dei Lambardi), una torre di avvistamento del XIII sec. che controllava la piana e la via principale di collegamento con la Toscana. La costruzione è da tantissimi anni imbavagliata da pontili, in attesa di un restauro che la renda finalmente visitabile.

Salendo al paese provenendo dalla piana del torrente Caina, si scorge a mezza collina la Badia, ovvero il Castello dei Cavalieri di Malta. Il complesso sorse come abbazia benedettina di epoca romanica e come ospedale di S. Giovanni, menzionato fin dall’inizio del XIII sec. e fu ricostruito in forma di castello dal bolognese Fieravante Fieravanti nella prima metà del XV sec., unificando gli edifici preesistenti (purtroppo non visitabile). In questo castello si riunirono nel 1502 i signorotti umbri e marchigiani spodestati per stringere una alleanza contro Cesare Borgia, il quale per vendetta li fece uccidere a Città della Pieve (Conte Paolo Orsini e il Duca Paolo Gravina, 1503) ed a Senigallia. Il castello fu una residenza dei Cavalieri di Malta, chiamata mansio, da cui deriva il nome attuale del paese, Magione, conosciuto prima come Pian del Carpine. Il suo più illustre cittadino fu probabilmente Giovanni da Pian di Carpine (1190-1252), il frate francescano precursore di Marco Polo, autore di un viaggio al Gran Khan dei Tartari in qualità di messaggero del papa Innocenzo IV (1245-47) e della “Historia Mongolorum”.

Nella sala consiliare del Palazzo Comunale, una grande tavola di Gerardo Dottori ne ricorda le gesta. Il soffitto, invece, è affrescato sempre dal Dottori con vedute di tutte le frazioni del comune. Anche nella parrocchiale di S. Giovanni Battista, ricostruita nel secolo scorso, il Dottori ha dipinto un interessante ciclo di affreschi (1947); vi si trovano anche due affreschi attribuiti alla scuola del Pinturicchio.

Autodromo Magione Nella piana del Caina è situato l’autodromo che ospita innumerevoli gare di varie formule automobilistiche e motociclistiche durante l’anno e dove si organizza anche una scuola di piloti da corsa.

Proseguendo verso il lago sulla vecchia strada statale, 1 km dopo l’abitato di Magione, si incontra sulla sinistra il bivio per la frazione di Montecolognola, borgo fortificato che si affaccia sul lago da un poggio ellittico a 410 m di altezza. Nella parrocchiale dell’Annunziata, rimaneggiata in 1946-47, si conservano degli affreschi del XIV e XVI sec., sopra l’arco trionfale una Annunciazione su piastrelle maiolicate di Deruta (1584).

Scendendo verso il lago e costeggiandolo, si giunge a Monte del Lago, grazioso borgo a picco sul lago che incantò il principe ereditario di Baviera, Ludovico I, che vi trascorse le sue vacanze nel 1823.

Lungo la strada che porta verso San Feliciano si trovano i ruderi del castello più grande del territorio di Magione, il Castello dello Zocco, sorto nel 1274 su di un preesistente insediamento religioso: ne rimangono solamente i muri perimetrali. Dopo poco appare sulla collina la Rocca Baglioni o Pompili, un poderoso edificio fortificato del XIV sec., e

Museo della Pesca San Feliciano, vecchio borgo di pescatori di fronte all’Isola Polvese, con un interessantissimo Museo della Pesca che esibisce gli antichi attrezzi tipici dei pescatori del Trasimeno.

Altro borgo fortificato tipico è la vicina San Savino, situato su un poggio circolare sovrastante il lago, dominato dal maestoso cassero a pianta triangolare.

A Sant’Arcangelo invece si trova a mezzacosta il complesso fortificato della Badia, risalente al XI sec., con una bella chiesetta romanica, però piuttosto rimaneggiata.

Altri borghi fortificati tipici nel territorio di Magione sono Agello, Montemelino e Montesperello.

All'inizio


Iniziative nel comune di Magione