Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Giovedì 23 Novembre 2017
Italiano English
Cannara

Un antico Municipio Romano da scoprire


Accanto al Borgo Medievale di Collemancio di Cannara, si possono ammirare i resti dell’antico municipio romano di Urvinum Hortense. Il centro antico occupa la parte Sud-occidentale della collina a quota 526 metri s.l.m. ed è collocato in un punto di grande bellezza paesaggistica da dove si domina una gran parte della Valle del Tevere, fino a vedere la catena appenninica umbro-marchigiana ed umbro-toscana.
La cosa che colpisce maggiormente è l’imponente ingombro del tempio che si erge sul pianoro in un luogo sopraelevato rispetto al piano è ancora visibile il cardo maximus la grande arteria urbana che attraversava la città, il tempio, un santuario romano di cui oggi rimangono visibili sono i resti monumentali del Podio; le sue dimensioni sono di m. 23.60 x m. 17.70.
All’interno del tempio si può anche osservare, da una posizione sopraelevata, la pianta della piccola Basilica cristiana identificata con il nome di Santa Maria degli Urbinati, quasi interamente edificata con materiali di spoglio del tempio. Ci sono anche i resti di una ricca Villa Romana e il suo complesso termale, è possibile anche scorgere un tratto dell’ellisse dell’anfiteatro.

Perché fu costruito in un luogo così inusuale
La sua ubicazione contrasta con quella degli altri centri romani di antica fondazione quali Assisi, Spello, Bettona e Trevi posti tutti ad alture più basse. Questo fa ritenere che Urvinum Hortense dovesse rivestire un particolare ruolo di controllo sulle città appena elencate. La sua posizione permetteva il controllo dell’intera rete stradale antica che metteva in comunicazione i centri umbri preromani.
La storia di Urvinum Hortense sembra avere inizio nel corso del III secolo a.C. durante il consolidamento delle posizioni militari romane nell’area umbra, forse fu questo il periodo in cui fu edificato il tempio e la parte più esterna della cinta muraria.
Le ragioni che portarono al suo abbandono non sono chiare; si pensa ad una serie di rovinosi terremoti che sconvolsero l’intera regione causando in poco tempo il collasso dell’economia nella valle sottostante che si era creata, oppure può essere che determinati caratteri geofisici abbiano determinato la scomparsa delle sorgenti, spostando la popolazione nell’attuale Collemancio.

Per un tranquillo week-end si consiglia di pernottare da Nonna Rana Via Conversino - Collemancio - 06033 - Cannara (PG) - Tel: (+39) 0742 381754 - Fax: (+39) 0742 381738

All'inizio


Iniziative nel comune di Cannara