Umbria OnLine - Perugia Italy - Guida Turistica dell'Umbria- Hotels & Events
  
Cosmetici Bio-Ecologici
Cosmetici Bio-Ecologici
Direttamente dal Costruttore
Direttamente dal Costruttore
Ospitalità di lusso dal 1922
Ospitalità di lusso dal 1922
Vendita immobili senza intermediari
Vendita immobili senza intermediari
Perugia Perugia Perugia
Campello

Il giovane Poeta umbro del ‘Meditazionismo Letterario’



MEDITO / Medito il tuo sguardo fanciullo/che si perde tra le siepi della vita/tra il semplice e verde albero brullo,/tra i pensieri che tracci con la matita.//Medito quelle oscure e fredde montagne/nella notte avvolte tra le stelle:/medito le piccole marroni castagne/in circolo unite come dolci sorelle.//Ed il sole è forza per la mia mente/per ciò che veder posso e tocco,/per lo sguardo dolce e sovente che di neve mi tocca con un legger fiocco.//Medito tutto ciò che di real esiste,/in un mondo che metafisico rimane:/sol sguardo e mente miste/tener nel globo di varie frane.

Un po’ di notizie biografiche
Riccardo Maria Gradassi nacque nel 1977 nello splendido comune di Montefalco (Pg) ma ora abita a Campello sul Clitunno (Pg). Che i luoghi abbiano avuto una straordinaria influenza nella sua arte è cosa indubbia.

La vittoria di molti premi culturali, in così giovane età, testimoniano una vena poetica tutta da scoprire. Non a caso è l’ideatore del metodo letterario chiamato Meditazionismo letterario. Il poeta per meriti culturali ha ricevuto nel 1998, dal Ministero della Cultura Statunitense in accordo con la Svizzera, una stella che ora porta il nome di Poeta Gradassi. Il 15 settembre 2003, alla giovane età di 26 anni, è stato insignito dell'ambita onorificenza di Cavaliere per la Cultura. La sua arte è stata notata anche dal Maestro Premio Nobel Dario Fo' e dalla moglie Franca Rame. Il 2 luglio 2003 ha donato al Santo Padre a Roma, presso la Sala Nervi, il suo ultimo libro dal titolo Meditazionismo letterario, meditazione e mistero.

Che cosa ha pubblicato
Ha pubblicato tre libri dal titolo Tra la terra ed il cielo nel 1997, La terra trema: bisogna ricominciare e Meditazionismo letterario, meditazione e mistero che raccoglie oltre 90 poesie.

Il poeta risponde
La lettura attenta delle sue poesie ci ha portato a porre delle domande dettate dalla pura e squisita curiosità verso le sue opere.

In cosa consiste il suo metodo letterario e quali obiettivi si prefigge la sua arte?
Ecco come posso commentare il mio metodo. Innanzi tutto bisogna considerare la poesia come meditazione. Ma poesia è anche istinto. Quando ho iniziato ad interessarmi alla natura in forma descrittiva ho pensato che la meditazione era un metodo ottimale per la descrizione generale della natura in se stessa e soprattutto di tutto ciò che ci circonda. Il meditazionismo quindi nasce dal connubio tra la ragione, sentimento, istinto, incoscio e meditazione, interrotte dal mistero che non fa studiare fino in fondo qualsiasi oggetto od essere vivente fino in fondo (per maggiori informazioni sul metodo consultare il link in internet). La mia arte non ha obiettivi ben specifici. Unico obiettivo è quello di far conoscere il metodo al grande pubblico in quanto può risultare ottimo per qualsiasi tipo di “scrittura”, anche quotidiana (racconti, narrazioni, temi, poesie, ecc…).

Quanto e come ha influito il suo ambiente nella sua arte?
L’Umbria è il cuore verde dell’Italia, non ci sono altre parole. La natura è alla base della mia poetica.

Scrive per essere ascoltato o per far parlare la ‘sua’ natura?
Scrivo perché è il mio istinto che mi porta a scrivere. Spero poi che i miei versi possano essere accettati da tutti.

La sua poesia può essere definita più ottimista o pessimista? Perché?
La mia poesia inizialmente ha sprazi di ottimismo ma che finiscono sempre con un pessimismo quasi Pascoliano. E’ l’istinto legato alla ragione.

Tra le componenti della sua poetica sentimento, istinto, inconscio e meditazione, in cosa si sente più rappresentato?
Nella vita di tutti i giorni e nello scrivere mi sento rappresentato da tutte le componenti del Meditazionismo. Ognuna è fondamentale.

Il meditazionismo può essere considerato come una nuova medicina per sconfiggere 2 mali del nostro secolo: l’indifferenza e la solitudine? Come si può applicare nella vita di tutti i giorni?
Il Meditazionismo non potrà mai essere considerato una medicina per indifferenza e la solitudine ma solo un valido supporto per il reale ed il presente.

Come e perché il mistero incontra la sua poesia?
Un mio verso dice: “… mistero è tutto ciò che di real esiste”. Il meditare viene sempre interrotto dal mistero: in nulla c’è certezza, neanche nella scienza.

Per maggiori informazioni su Riccardo Maria Gradassi si può visitare il seguente sito:
http://www.riccardomariagradassi.it/

All'inizio

Perugia Perugia
COMUNI DELL'UMBRIA 
Acquasparta
Allerona
Alviano
Amelia
Arrone
Assisi
Attigliano
Avigliano Umbro
Baschi
Bastia Umbra
Bettona
Bevagna
Calvi dell'Umbria
Campello sul Clitunno
Cannara
Cascia
Castel Giorgio
Castel Ritaldi
Castel Viscardo
Castiglione del Lago
Cerreto di Spoleto
Citerna
Citta della Pieve
Citta di Castello
Collazzone
Corciano
Costacciaro
Deruta
Fabro
Ferentillo
Ficulle
Foligno
Fossato di Vico
Fratta Todina
Giano dell'Umbria
Giove
Gualdo Cattaneo
Gualdo Tadino
Guardea
Gubbio
Lisciano Niccone
Lugnano in Teverina
Magione
Marsciano
Massa Martana
Monte Castello di Vibio
Monte Santa Maria Tiberina
Montecastrilli
Montecchio
Montefalco
Montefranco
Montegabbione
Monteleone di Spoleto
Monteleone d'Orvieto
Montone
Narni
Nocera Umbra
Norcia
Orvieto
Otricoli
Paciano
Panicale
Parrano
Passignano sul Trasimeno
Penna in Teverina
PERUGIA
Piegaro
Pietralunga
Poggiodomo
Polino
Porano
Preci
San Gemini
San Giustino
San Venanzo
Sant Anatolia di Narco
Scheggia e Pascelupo
Scheggino
Sellano
Sigillo
Spello
Spoleto
Stroncone
TERNI
Todi
Torgiano
Trevi
Tuoro sul Trasimeno
Umbertide
Valfabbrica
Vallo di Nera
Valtopina

Iniziative nel comune di Campello sul Clitunno