Informazioni turistiche su Marsciano, Umbria
Cosmetici Bio-Ecologici
Cosmetici Bio-Ecologici
Direttamente dal Costruttore
Direttamente dal Costruttore
Ospitalità di lusso dal 1922
Ospitalità di lusso dal 1922
Immobili in classe A
Immobili in classe A

Marsciano - I dintorni di Marsciano

Interessanti le frazioni intorno a Marsciano, ricche di borghi fortificati, torri ed un paesaggio naturalistico suggestivo.

BADIOLA
Si trova al confine del territorio di Marsciano. L'antica Abbadiola di Valle Umberto era una piccola badia di origini benedettine, come testimonia il portale della chiesa che risale al '500.

CASTELLO DELLE FORME
Il paese sorge su una collina che domina la pianura del Tevere ed ha antiche origini: nel vocabolo Campo Filoncia fu rinvenuta una tomba etrusca. Il castello, collocato in un punto di confluenza delle più importanti vie di comunicazione, era celebre per il transito dei mulattieri che si recavano a Roma. Dell'antico castello restano la torre e le mura della cinta medioevale del XIV secolo.

CASTIGLIONE DELLA VALLE
All'incrocio delle più importanti strade di collegamento (Pievaiola e Orvietana), lungo la via per il lago Trasimeno, ha subito invasioni e saccheggi e per ben due volte anche gli attacchi di Braccio Fortebraccio. Di questa travagliata storia restano tratti delle antiche mura, torri, l'impianto circolare dell'antico castello e del campanile.

San Sebastiano del pittore il Perugino CERQUETO
E' un antico centro sulla collina tra la valle del Nestore e quella del Tevere. Il nome della frazione deriva dal termine dialettale con cui gli abitanti del posto indicano gli alberi di quercia. Nella Chiesa parrocchiale si può ammirare un affresco - San Sebastiano - del 1478 - del pittore Pietro Vannucci detto "il Perugino" ed una Crocifissione del 1515 di Tiberio Diotallevi di Assisi.

COMPIGNANO
Il paese conserva ancora, all'interno delle mura circolari ben conservate, l'antico impianto a scacchiera. Entrando dalla torre si ammira l'antico palazzo secentesco dei Monaldi.

MERCATELLO
Lungo la strada che attraversa il paese, si trova l'albergo o loggiato dei Vibi, sorretto da colonne rinascimentali, sui capitelli in pietra è scolpito lo stemma dei Vibi. Una deviazione, nella strada per Migliano, conduce a Montelagello, posto solitario e tranquillo, un tempo castello di frontiera del territorio perugino, ora recuperato e ristrutturato da privati. Sotto il castello, si trova la chiesetta della Madonna della Neve.

Migliano: valle del Fersinone MIGLIANO
E' un antico castello di confine, di esso sono ancora visibili parti delle imponenti mura, delle torri e del palazzo. Il belvedere permette di ammirare uno splendido paesaggio: da un lato la valle del Fersinone di grande interesse naturalistico, ideale per passeggiate ecologiche, dall'altro Perugia con i suoi caratteristici colli.

MONTEVIBIANO
La prestigiosa famiglia dei Vibi, di sicura origine etrusca, ha dato il nome ai due castelli Monte Vibiano Vecchio e Monte Vibiano Nuovo, che si trovano nella parte del territorio di Marsciano più collinosa e ricca di boschi. Nella cornice storica della villa di Monte Vibiano si organizzano matrimoni e cerimonie personalizzate per sposi provenienenti da ogni parte del mondo.

MORCELLA
E' un piccolo centro ancora intatto, dalle vie solitarie e silenziose caratterizzate da archi in laterizio ed archi gotici incorporati nelle strutture recenti. Ai piedi del paese c'è un edificio quadrangolare, con una grande torre: è il Mulino Quattrocentesco della Morcella. Prima di arrivare, scendendo da Migliano, si incontra la suggestiva chiesetta di S.Croce del 1300.

OLMETO
E' un fertile centro agricolo, che si affaccia sulla valle del Genna e sulle colline che segnano il confine con il territorio di Orvieto. Al centro del paese troviamo la chiesetta di S.Maria delle Grazie, con il dipinto della Madonna della Misericordia (1525) e, accanto, un antico pozzo medievale.

PAPIANO
Con la sua caratteristica torre campanaria appare sulla cima della collina. E' un paese operoso e ricco di storia: l'antico borgo fortificato è del 1277 e della chiesa di S.Silvestro si ha notizia dal 1027. In occasione della festa di S.Giuseppe (19 marzo) è tornata a rivivere l'antica tradizione del lancio di mongolfiere dalla piazza del paese.

PIEVE CAINA
E' un piccolo borgo isolato, vicino alla confluenza fra il torrente Caina e il Nestore, che si riconosce a distanza dalle torri e da grandi edifici: abitazioni d'epoca destinate a famiglie facoltose e all'ordine religioso degli Agostiniani. Nella Chiesa parrocchiale si conserva il dipinto della Madonna della Misericordia (1528).

S.APOLLINARE
E' considerato uno dei più suggestivi paesi del territorio di Marsciano. Si entra nel castello dall'arco a fianco della torre quattrocentesca; il borgo, con le sue case piccole e antiche, si sviluppa intorno ad una sola via. A poche centinaia di metri dal paese, la Rocca di S.Apollinare, antica badia donata al monastero benedettino di S.Pietro di Perugia, custodita con scrupolosa cura, è ora sede dell'Azienda Agraria di S.Apollinare.

S.BIAGIO DELLA VALLE
Solo una torre circolare resta a testimonianza dell'antico castello e la torre campanaria della vecchia chiesa di stile romanico, abbattuta nel 1952, il cui portale è incastonato nel chiostro del monastero benedettino di S.Pietro, a Perugia. A nord ovest il paese è delimitato da un bosco che si estende fino a Castel del Piano: il Bosco della caccia, celebre per la caccia ai palombacci, dove ancora si conserva il complesso destinato alla caccia, considerato tra i più interessanti esistenti in Umbria.
Andando da S. Biagio verso Castiglione, si incontra il piccolo colle di Monticelli, dove sorge la chiesetta di S.Paolo, con archi in cotto e, all'interno, dipinti attribuiti a Meo da Siena.

S.ELENA
Situata fra S.Valentino e Cerqueto, conserva ancora una grande torre con l'arco di accesso al vecchio borgo fortificato, nel quale troviamo archi gotici ed edifici in laterizio. In settembre vi si svolge un'allegra festa paesana: La sagra dell'Uva.

S.VALENTINO DELLA COLLINA
Il paese è situato lungo la strada provinciale che conduce a Perugia. La sua prima piazza è stata inaugurata nel giugno 1998 e intitolata Piazza dell'Arcobaleno per ricordare i valori dell'amicizia e della solidarietà.
Qui è possibile ammirare (ed acquistare) i tessuti umbri, realizzati ancora al telaio su antichi disegni della tradizione umbra.

SPINA
Braccio Fortebraccio riuscì ad espugnare solo dopo il terzo assalto questo antico borgo fortificato, oggi uno dei centri più importanti del territorio marscianese.
Dentro l'antico nucleo del castello, di cui resta l'impianto urbano a quadrilatero con due torrioni circolari, si trovano ancora numerose strutture ed elementi in cotto caratteristici dell'architettura civile perugina del '400. Scendendo a Mercatello, sulla sponda sinistra del Nestore, si può ammirare un antico mulino con una piccola torre.

VILLANOVA
Conserva parti delle mura castellane e un singolare fabbricato del '400 con archi in laterizio a sesto acuto. E' un centro agricolo, situato sulla strada che collega la statale per Perugia con la via Settevalli, dove operano anche laboratori artigianali di sartoria, di lavorazione della pelle e di maglieria di qualità.


© Copyright 2001-2017

SCG Business Consulting S.a.s. di Giacomelli E. & C. - Internet Advertising Division - © 2001-2017 Tutti i diritti riservati - P.IVA 01675690562